LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Sotto il peso della neve. Sulle Alpi occidentali sono caduti più di 2 metri di neve

Nevicate abbondanti hanno interessato le zone alpine di Piemonte e Valle d'Aosta dove al suolo si sono accumulati più di 2 metri di neve fresca con aumento esponenziale del rischio di crolli strutturali e di valanghe

| Redatto da Meteo.it

Durante i mesi invernali anche pochi centimetri di neve possono causare diversi disagi, ma se gli accumuli aumentano i disagi ed i rischi diventano sempre più gravi e le situazioni sempre più pericolose. In montagna, dopo nevicate abbondanti come quelle di questi giorni, aumenta il rischio di valanghe e slavine mentre nei paesi il peso della neve potrebbe causare il collasso di tetti, capannoni e delle strutture meno resistenti.

Sotto il peso della neve. Sulle Alpi occidentali sono caduti più di 2 metri di neve | NEWS METEO.IT

Quanto pesa la neve?

La neve pesa, e molto. Un metro cubo di neve fresca pesa tra gli 80 ed i 200 kg. Il suo peso aumento se la neve è compatta: in questo caso un metro cubo pesa tra i 200 ed i 500 kg. Se la neve è compatta e bagnata il peso aumenta ancora di più. In questo caso un metro cubo peserebbe addirittura 800 kg, 8 quintali.

Se, ad esempio, su un tetto di 50 metri quadri si accumulasse 1 metro di neve, il peso complessivo sarebbe di circa 5 tonnellate (5.000 kg). Il peso della neve ha putroppo a che fare anche con il rischio di valanghe e, in questi casi, la quantità di neve coinvolta è notevolmente superiore: le valanghe possono muovere anche di 30-50 mila metri cubi di neve e per questo si tratta di situazioni molto pericolose.

Come si effettua la valutazione del pericolo valanghe? Leggi qui l'approfondimento

Quanto pesa la neve?

La Protezione Civile, in caso di neve e ghiaccio consiglia di: verificare la capacità di carico della copertura dello stabile (casa, capannone o altra struttura), l’accumulo di neve e ghiaccio sul tetto potrebbe provocare crolli; togliere la neve dall'accesso privato o dal passo carraio; non buttare la neve in strada, potrebbe intralciare il lavoro dei mezzi spazzaneve; se possibile, evitare di utilizzare l’auto quando nevica e lasciala in garage. Riducendo il traffico e il numero di mezzi in sosta su strade e aree pubbliche, verranno agevolate molto le operazioni di sgombero neve. Se si è costretti a prendere l’auto meglio seguire queste piccole regole di buon senso: libera interamente l’auto e non solo i finestrini dalla neve; tieni accese le luci per renderti più visibile sulla strada; mantieni una velocità ridotta, usando marce basse per evitare il più possibile le frenate. Prediligi, piuttosto, l’utilizzo del freno motore; evita manovre brusche e sterzate improvvise; accelera dolcemente e aumenta la distanza di sicurezza dal veicolo che ti precede; ricorda che in salita è essenziale procedere senza mai arrestarsi. Una volta fermi è difficile ripartire e la sosta forzata della tua auto può intralciare il transito degli altri veicoli; parcheggia correttamente la tua auto in maniera che non ostacoli il lavori dei mezzi sgombraneve; presta particolare attenzione ai lastroni di neve che, soprattutto nella fase di disgelo, si possono staccare dai tetti; non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote.

Sotto il peso della neve. Sulle Alpi occidentali sono caduti più di 2 metri di neve | NEWS METEO.IT

Previsione

Il tempo va migliorando

Il tempo va migliorando

Da giovedì si rinforza l'alta pressione: si apre una fase più stabile e calda

Ultime news

Le news più lette