LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Perchè dopo il caldo intenso dobbiamo aspettarci forti temporali

Ecco il motivo per cui, in determinate situazioni, dobbiamo aspettarci fenomeni violenti

| Redatto da Flavio Galbiati

Con la fine del caldo record, nei giorni scorsi si sono registrati temporali violenti, accompagnati da grandinate e forti raffiche di vento.
Ci siamo trovati di fronte, infatti, a tutte le condizioni favorevoli per lo sviluppo di temporali anche di forte intensità. Ecco perché. La massa d’aria calda e umida presente da più giorni potrà fornire notevole energia alle nubi temporalesche (i cumulonembi) che si sviluppano grazie alle correnti ascensionali. Quando in atmosfera una particella d’aria è più calda dell’ambiente circostante, riceve una spinta verso l’alto, in quanto è anche più leggera; e questo sollevamento è accentuato quando sopraggiunge dell’aria più fresca in alta quota. Sollevandosi, poi la particella d’aria trova una pressione inferiore e quindi si espande, raffreddandosi e condensando il suo contenuto di vapore acqueo in goccioline: ed ecco la nube! L’umidità contenuta nell’aria, trasformandosi in acqua liquida, rilascia a sua volta del calore (calore latente) che genera un’ulteriore spinta di galleggiamento. Questo meccanismo, in presenza di una massa di aria calda e umida può dare luogo a cumulonembi molto sviluppati in altezza (8/10 km) e, più la nube si spinge in alta quota, più intensi saranno i fenomeni che accompagnano il temporale: pioggia intensa (nubifragio), grandine, forti raffiche di vento, talvolta erroneamente descritti come “trombe d’aria” (fenomeno molto raro e che invece consiste in una colonna d’aria a forma di imbuto in violenta rotazione che discende dalla base del cumulonembo e che raggiunge il suolo).

Perchè dopo il caldo intenso dobbiamo aspettarci forti temporali | NEWS METEO.IT

Previsione

Clima da pieno inverno

Clima da pieno inverno

Fino a mercoledì temperature sotto le medie e gelate al Centro-Nord. Da giovedì tempo stabile

cronaca italia

Pericolo valanghe marcato

Pericolo valanghe marcato

Lunedì pericolo valanghe marcato, di grado 3, sulla maggior parte del settore alpino: il bollettino

Ultime news

Le news più lette