LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Oltre 5 metri di neve sulle Alpi svizzere e francesi: massimo pericolo valanghe oggi in Alto Adige

Sulle Alpi italiane sono caduti più di 3 metri di neve, ma sulle vette del versante svizzero e francese si arriva anche a 5-6 metri di neve

| Redatto da Meteo.it

Dopo le ultime nevicate il pericolo valanghe è fino a forte sulle Alpi di confine tra Valle d'Aosta e Trentino Alto Adige, mentre è massimo (molto forte - grado 5) sui rilievi confinali della provincia di Bolzano. Come avvisa il bollettino Aineva "sono da aspettarsi numerose grandi valanghe specie dai siti che vengono caricati di neve dal forte vento. Per gli spessori della neve e le sue caratteristiche molte valanghe possono essere nubiformi e raggiungere il fondovalle". In effetti per le Alpi si tratta di una stagione davvero eccezionale per la quantità di neve caduta nelle ultime settimane. Ad esempio, in alta val Venosta è stato superato il record storico di neve del 1981 (170cm): ad oggi infatti si segnalano 190 centimetri di neve in una valle che, per la sua posizione, solitamente ne riceve poca.

In Italia sulle vette dell'arco alpino si sono accumulati oltre 3 metri e mezzo di neve creando disagi nelle ultime settimane specie in Valle d'Aosta e Piemonte. Ma in Svizzera e in Francia la situazione è ancora più critica. Diverse località sono state evacuate: Zermatt (VS), ad esempio, dopo l'ultima nevicata di oltre 1 metro di neve, è tagliata fuori, e l'Istituto Svizzero di ricerca sulla neve e le valanghe (SLF) per la prima volta in 19 anni ha lanciato il massimo avvertimento (grado 5) la scorsa domenica. Sulle vette delle Alpi svizzere si contano infatti più di 5 metri di neve con picchi di 6 metri e mezzo a Crans Montana e Engelberg.

Neve, situazione critica in Svizzera - Foto ANSA
Neve, situazione critica in Svizzera - Foto ANSA
Neve, situazione critica in Svizzera - Foto ANSA
Neve, situazione critica in Svizzera - Foto ANSA
Neve, situazione critica in Svizzera - Foto ANSA
Neve, situazione critica in Svizzera - Foto ANSA
Neve, situazione critica in Svizzera - Foto ANSA
Neve, situazione critica in Svizzera - Foto ANSA
Pericolo valanghe
Pericolo valanghe

Da venerdì altra neve sulle Alpi

La temporanea espansione dell’alta pressione verso l’Italia e il bacino del Mediterraneo garantirà qualche giorno di stabilità atmosferica e una sostanziale assenza di nevicate. Le perturbazioni atlantiche, infatti, si prenderanno una breve pausa fino a giovedì, poi, da venerdì, è previsto un netto peggioramento al Nord e l'arrivo di altra neve sulle Alpi.

Da venerdì altra neve sulle Alpi

Previsione

Weekend dal sapore estivo

Weekend dal sapore estivo

Caldo estivo e tanto sole, ma da domenica arrivano nuovi temporali soprattutto al Nord

Ultime news

Le news più lette