Meteo Italia. Tra fine aprile e inizio maggio torna l'instabilità sull'Italia

Alla fine di aprile arrivano le piogge: più a rischio il Nord, le regioni tirreniche e la Sardegna

| Redatto da Giovanni Dipierro

La tendenza meteo tra il 26 aprile e il 5 maggio

Stiamo vivendo in questi giorni una sorta di anticipo d’estate i cui ingredienti sono un tempo prevalentemente stabile e temperature molto oltre la norma al Centronord. L’alta pressione responsabile di questa situazione comincerà a mostrare i primi segni di cedimento significativi proprio all’inizio del periodo in esame con il ritorno di nuvole un po’ più estese e una prima fase instabile giovedì 26 al Nord (in particolare tra le Alpi e il Triveneto) con successivo locale coinvolgimento venerdì anche del Centro e della Sardegna. L’alta pressione infatti comincerà gradualmente ad arretrare e a essere sostituita dal flusso via via più sud-occidentale che anticipa una saccatura in approfondimento tra l’Europa occidentale e il vicino Atlantico. Con questo tipo di evoluzione le regioni settentrionali, quelle centrali tirreniche e la Sardegna saranno gradualmente più esposte a un flusso umido. Tra il fine settimana e i primi giorni della settimana successiva quindi dovrebbe aumentare in queste aree il rischio di fasi piovose. Anche le temperature cominceranno a scendere verso valori più consoni al periodo e quindi ad avvicinarsi alle medie stagionali con valori oltre la norma ancora presenti però sul Meridione. Nei primi giorni di maggio l’area depressionaria dovrebbe ulteriormente avvicinarsi con possibile estensione del tempo variabile e a tratti instabile anche al Sud e un allineamento delle temperature con la norma un po’ in tutta Italia.

IdA: < 65

La tendenza meteo tra il 26 aprile e il 5 maggio

Ultime news

Le news più lette