LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Meteo Italia. Torna la pioggia: una intensa perturbazione attraverserà l'Italia da Nord a Sud

Domenica e lunedì tornano le piogge. Ricambio della massa d'aria e calo delle temperature

| Redatto da Meteo.it

La tendenza

L'Italia è ancora nella morsa dell'alta pressione, che ha portato un lungo periodo di caldo anomalo e assenza di piogge. La stabilità atmosferica è responsabile, in questi giorni, di un grave peggioramento della qualità dell'aria: da oltre una settimana in Val Padana i livelli di PM10 sono oltre la soglia limite per la salute umana.

Il campo anticiclonico responsabile dell'ottobrata inizierà a indebolirsi a partire dalla giornata di venerdì, quando una debolissima perturbazione atlantica in transito dalla Spagna al Nord Africa sfiorerà i settori occidentali del nostro Paese, portando un po' di nubi sulla Sardegna, in Sicilia e all'estremo Sud
Ancora qualche nebbia in Val Padana e sulle regioni adriatiche nelle ore più fresche della giornata. Sul canale di Sardegna e sul Tirreno centro-meridionale sono previsti venti moderati di scirocco.

Leggi qui le previsioni aggiornate per le prossime ore.



Sabato sarà una giornata di tempo stabile anche se in serata avremo i primi sintomi del cambiamento. Al Nord saranno presenti strati di nubi basse o banchi di nebbia soprattutto su Pianura Padana centro-orientale e in maniera meno diffusa anche su valli tra Toscana e Umbria e sulle pianure della Puglia. Sulla Liguria centro-orientale possibilità di qualche goccia di pioggia. In serata aumenta la nuvolosità al Nord e in Toscana. Temperature senza grandi variazioni, con un lieve aumento solo sulla Sardegna venti deboli Domenica arriverà la perturbazione numero 4 del mese che salterà l’estremo Nordovest Piemonte e il Ponente ligure e andrà a portare piogge e rovesci nel resto del Nord, sulle regioni centrali tirreniche fino alla Campania e in Sardegna. Lungo le coste tirreniche possibilità di rovesci o temporali. Nel resto del Centro (settore adriatico) presenza di nuvole mentre nel resto del Sud e sulla Sicilia prevarrà il tempo più soleggiato. La perturbazione si muoverà rapidamente verso sud-est e già in serata avremo un miglioramento tra Lombardia, Liguria e Sardegna mentre il tempo tenderà a peggiorare sul medio Adriatico e in parte del Sud. Da segnalare un rinforzo dei venti con il graduale ricambio della massa d’aria sul Paese: si profila dunque un temporaneo ma significativo miglioramento della situazione per ciò che riguarda lo smog. Nevicate in alta montagna sulle Alpi centro-orientali a partire dai 1600 metri di quota. Il calo termico domenica si avvertirà su Alpi, Lombardia, regioni tirreniche e Sardegna, mentre leggeri aumenti saranno possibili lungo l’Adriatico e sui versanti ionici. Lunedì la perturbazione si sposterà con la sua parte più attiva sui Balcani ed sarà seguita da venti nord-occidentali di Maestrale che determineranno un rapido miglioramento del tempo al Nord, regioni tirreniche e Sardegna mentre sul medio Adriatico e al Sud insisteranno le nuvole e avremo anche alcune precipitazioni. Possibilità di nevicate attorno a 1600 metri di quota sull’Appennino tra Marche e Abruzzo. Temperature in calo drastico su medio Adriatico e Sud mentre nel resto del Paese saranno in lieve rialzo. Nei giorni successivi la perturbazione si allontanerà con il conseguente rinforzo dell’alta pressione da ovest. Si potrebbe profilare dunque una nuova fase di tempo stabile.

La tendenza

Ultime news

Le news più lette