Meteo Italia. Sabato piogge diffuse al Nord. Inizio settimana invernale

L'ntensa perturbazione in arrivo dall'Atlantico sarà seguita da aria molto fredda

| Redatto da Rino Cutuli e Judith Jaquet

La tendenza

Proseguirà fino a venerdì questa lunga fase di tempo stabile, segnata da nubi basse, nebbie e una pessima qualità dell'aria.

Le previsioni per le prossime ore 


Sabato al Nord cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni, da deboli a moderate, piuttosto diffuse e in progressiva estensione dal settore di Nordovest a quello di Nordest. Possibili temporali di forte intensità in Liguria. Quota neve nel settore alpino compresa tra 1500 e 2000 metri, in calo in serata sui rilievi dell’estremo Nordest fin verso i 1000 metri. Dal pomeriggio tendenza ad una graduale attenuazione o esaurimento dei fenomeni nelle regioni di Nordovest. Le precipitazioni più intense ed abbondanti riguarderanno con buona probabilità la Liguria e il settore di Nordest. Al Centro, su Campania e Sardegna nuvolosità variabile, più densa e associata a piogge e locali rovesci dal pomeriggio sulla Toscana, in serata e nella notte anche su Umbria, Lazio e nord della Campania. Nel resto del Sud e sulla Sicilia la nuvolosità aumenterà solo a fine giornata. Temperature in rialzo le minime al Centro-nord e sulla Sardegna, massime in lieve flessione al Nord, in lieve aumento nelle regioni adriatiche e sulla Sardegna dove si potrebbero raggiungere i 20 gradi. Venti meridionali in intensificazione su tutti i mari che diverranno mossi o molto mossi. Domenica la perturbazione scivolerà lungo la Penisola dando luogo ad alcune precipitazioni nelle regioni centrali adriatiche e sul basso versante tirrenico. Passaggio a tempo ben soleggiato al Nord e sulla Toscana. Temperature in generale diminuzione, più sensibile nelle regioni centrali adriatiche e sulla Sardegna. Giornata molto ventosa un po’ ovunque in particolare venti molto forti di Maestrale sulla Sardegna e nel Canale di Sicilia. Qualche nevicata sul versante adriatico dell’Appennino centrale fin verso 1400-1600 metri di quota. L’inizio della prossima settimana si preannuncia freddo e di stampo invernale. Lunedì mattina al Nord probabili gelate con temperature minime al di sotto dello zero.

La tendenza

Ultime news

Le news più lette