Meteo Italia. Primavera meteorologica al via sotto la neve

Marzo prenderà il via sotto la neve: i fiocchi potrebbero cadere localmente anche copiosi fino in pianura e sulle coste al Centro-Nord

| Redatto da Meteo.it

La tendenza meteo della prossima settimana

La settimana che chiuderà il mese di febbraio, e quindi l'inverno meteorologico, sarà caratterizzata da un'ondata di gelo, vento e neve dalla portata storica. Da lunedì a giovedì, infatti, al Nord e in molte zone del Centro il termometro potrà anche non salire al di sopra lo zero, nemmeno nelle ore centrali del giorno. Saranno dunque giornate di ghiaccio con nevicate che potranno raggiungere anche pianura e coste. Inoltre si fa sempre più concreta l’ipotesi che giovedì 1 marzo, primo giorno di primavera meteorologica, con l’arrivo dalla Spagna di una perturbazione atlantica, possa nevicare in gran parte del Nord con neve che, nella notte tra mercoledì e giovedì, potrebbe imbiancare anche molte zone del Centro.

Ma vediamo la tendenza meteo dettagliata fino al primo Marzo
Fino a mercoledì clima gelido in tutto il Centro-Nord Italia e molto freddo anche al Sud. Le temperature potrebbero non superare lo zero, anche di giorno, al Nord e in molte zone interne di pianura del Centro.
Martedì ancora qualche debole residua nevicata fino in costa nelle regioni centrali adriatiche, fino a quote molto basse nel centro-nord della Sardegna (100-400 metri), qualche pioggia nel resto dell’isola e su Calabria e Sicilia, con neve oltre i 600-900 metri. Tra sera e notte locali precipitazioni anche tra bassa Campania, Lucania e Puglia meridionale con neve fino a 200-300 metri.

Mercoledì ancora qualche precipitazione tra Calabria e isole. Possibili locali nevicate fino a quote molto basse su medio Adriatico fino alla Puglia centrale. Dal pomeriggio, per effetto di una perturbazione proveniente dall'Atlantico, potrebbero vedersi le prime deboli precipitazioni all'estremo Nord-Ovest, in estensione e in intensificazione tra la sera e la notte al settore ligure e nella giornata successiva a gran parte delle regioni centro-settentrionali.

Giovedì la perturbazione atlantica potrebbe determinare nevicate localmente copiose su tutte le regioni settentrionali fino a quote di pianura, mentre al Centro saranno possibili deboli nevicate a inizio giornata fino a quote molto basse - anche in costa su Toscana e Marche – poi, dal pomeriggio, il limite delle nevicate tenderà ad alzarsi sensibilmente a causa dell’afflusso di aria più mite di origine atlantica che interromperà l’ondata di gelo nelle regioni centro-meridionali. Tale evoluzione è ancora incerta e necessita di ulteriori conferme nei prossimi giorni.

La tendenza meteo della prossima settimana

Ultime news

Le news più lette