Meteo Italia. Nei prossimi giorni torna il freddo, ma non un gelo eccezionale

Nella settimana dell'Equinozio di Primavera temperature in diminuzione e neve fino a bassa quota

| Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro e Lorenzo Danieli

La tendenza meteo dei prossimi giorni

Lunedì nubi su gran parte dell’Italia. Al mattino precipitazioni soprattutto su Lombardia orientale, regioni di Nord-Est, regioni centrali tirreniche. Qualche rovescio nel Salento. Neve fino a quote collinari, sulle Prealpi centro-orientali, possibile neve fino in pianura in Emilia. Nel pomeriggio le precipitazioni si attenuano sulla Lombardia e sull’Emilia, piogge e rovesci sparsi sulla Romagna, Marche, Lazio centro-meridionale, Abruzzo e Campania. Rovesci isolati sulla Calabria tirrenica e sul Ponente ligure. Neve fino a quote collinari su Appennino romagnolo e nord delle Marche. Temperature in diminuzione, specialmente sulle regioni di nord-orientali. Forte Maestrale sulle Isole, specie in Sardegna, Bora moderata sull’alto Adriatico. La settimana si preannuncia molto instabile, a tratti anche perturbata al Centro-Sud, e più fredda. In generale, sarà caratterizzata da un classico colpo di coda dell’inverno che raggiungerà il Paese proprio nella settimana dell’Equinozio di Primavera.  Non assisteremo, comunque, a fenomeni eccezionali, né paragonabili alla storica ondata di gelo che ha interessato il nostro Paese alla fine dello scorso mese di febbraio, quando abbiamo registrato, ad esempio, ripetute giornate di ghiaccio, record di temperature, neve a quote di pianura in 18 regioni su 20.

Leggi qui le previsioni aggiornate per le prossime ore.

Da martedì le precipitazioni dovrebbero abbandonare il Nord, mentre una nuova, intensa perturbazione attraverserà le Isole e il Centro-Sud. A metà settimana saranno possibili deboli gelate all’alba anche in pianura e nevicate anche a quote basse nelle zone interne della Penisola.

La tendenza meteo dei prossimi giorni

Ultime news

Le news più lette