Meteo Italia. Giugno proseguirà con clima estivo e tempo variabile

Non si profilano prolungate fasi anticicloniche. Temperature sopra le medie

| Redatto da Rino Cutuli

La tendenza meteo tra il 3 giugno e il 13 giugno

L’esordio dell’estate meteorologica, il cui inizio è segnato al primo di giugno, sarà segnato da un clima più caldo del normale: l’anomalia termica attualmente prospettata dai modelli a nostra disposizione si dovrebbe attestare mediamente sui 2-4 gradi a livello nazionale, facendo registrare valori tipici da mese di luglio inoltrato. A cavallo tra la fine della prima decade e l’inizio della seconda lo scostamento dalla norma potrebbe assottigliarsi temporaneamente, in un contesto climatico comunque sempre estivo. Più complessa e incerta appare ad oggi l’evoluzione del tempo: un’incertezza fondamentalmente legata agli episodi di instabilità atmosferica che potrebbero manifestarsi con una certa frequenza durante il periodo in esame, un po’ come già accaduto nel mese di maggio. Il tutto a causa della assenza di prolungate fasi anticicloniche, capaci di portare lunghi periodi di stabilità atmosferica. Maggiormente a rischio di piogge o temporali sembrano essere le regioni settentrionali, marginalmente quelle centrali e la Sardegna, poco o niente il Sud e la Sicilia. Il periodo “più fertile” in questo senso potrebbe concretizzarsi a partire dal 6 giugno e fino a fine validità. Ma, in questo caso, l’affidabilità è davvero molto bassa: seguite i prossimi aggiornamenti.


IdA: < 60

La tendenza meteo tra il 3 giugno e il 13 giugno

Foto: ANSA

Ultime news

Le news più lette