Meteo-bufale addio. A far chiarezza nella giungla di fake news, il libro “Meteo che scegli, tempo che trovi"

Basta con previsioni del tempo esagerate e spesso scorrette. Il libro “Meteo che scegli, tempo che trovi. Guida alle previsioni meteo di app, web e tv”, scritto dalla meteorologa Serena Giacomin, si propone come guida per riconoscere l'informazione meteo affidabile da quella improvvisata

| Redatto da Meteo.it

É uscito nelle librerie il libro scritto dalla meteorologa Serena Giacomin, "Meteo che scegli, tempo che trovi", un libro che non vuole essere un trattato scientifico, ma ha l'obiettivo di parlare ai cittadini per aiutarli a districarsi nel groviglio di meteo-bufale e luoghi comuni che circondano il clima.

“Usando questa popolarità dell'informazione meteorologica per potenziare il business pubblicitario nella realtà commerciale del web – spiega Serena Giacomin nel suo libro Meteo che scegli, tempo che trovi – si è consolidata l'abitudine di gonfiare in modo sensazionalistico qualsiasi evento in arrivo pur di far galoppare i contatori dei click. In effetti, oggigiorno, ogni perturbazione alle porte viene spacciata come quella del secolo”.
“Ma quale risultato abbiamo ottenuto?”, si chiede l'autrice. “Gli articoli e questa tipologia di siti truffa sono effettivamente molto seguiti, ma la gente è talmente abituata a ricevere informazioni gonfiate, che le prende esattamente per quello che sono”, spiega. “Il meteorologo Doc non 'strilla', ma spiega – puntualizza Serena Giacomin –. Non fa previsioni stagionali, ma quasi esclusivamente a breve termine, al massimo accenna la tendenza. Nonostante la sua rigorosità, riesce ad appassionare chi lo segue”.

Meteo-bufale addio. A far chiarezza nella giungla di fake news, il libro  “Meteo che scegli, tempo che trovi" | NEWS METEO.IT

Questi sono anni in cui la mattina appena svegli controlliamo lo stato del cielo dallo smartphone invece di guardare fuori dalla finestra. Incapaci di accettare l’incertezza legata a una previsione meteorologica, riponiamo un’innaturale fiducia nei confronti dei mezzi tecnologici, ormai trasformati in oracoli. Viviamo un’epoca di meteomania, ma siamo sicuri di sapere che cos’è davvero una previsione del tempo e in cosa consiste il mestiere del meteorologo? Distinguere una previsione affidabile da una acchiappa-click può salvare il nostro picnic, ma in gioco c’è molto di più quando si tratta di allerta meteo e fenomeni estremi. Per questo diventare utenti consapevoli dei servizi meteorologici è sempre più importante, con l’aumentare della loro popolarità e con il cambiamento climatico in atto.

La meteorologia, infatti, non dovrebbe essere trattata come una moda, quasi al pari degli oroscopi, perché si tratta di una scienza “fondamentale per aumentare la sicurezza dei cittadini grazie, ad esempio, alla previsione di ondate di freddo o di caldo e all'emissione di allerta meteo in caso di forti piogge e possibili allagamenti”. Anche le forze armate fanno uso delle previsioni per proteggere le truppe, l'equipaggiamento e pianificare le strategie militari e, inoltre, “i meteorologi lavorano per molte tipologie di aziende: dai servizi pubblici ai centri privati di previsione.” 

Il libro non è un trattato scientifico, ma ha l'obiettivo di parlare ai cittadini per aiutarli a districarsi nel groviglio di meteo-bufale e luoghi comuni che circondano il clima. 

Ultime news

Le news più lette