LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Un algoritmo come spia di eventi catastrofici

La matematica dei fenomeni estremi

| Redatto da Stefania Andriola

Uno studio messo a punto dal gruppo di Themistoklis Sapsis del Massachussets Institute of Technology (MIT) di Boston si è focalizzato sulla creazione del primo algoritmo che permette di capire i segnali precursori dei fenomeni estremi. La sua attendibilità è compresa tra il 75% e il 99% a seconda della complessità dell'evento. I ricercatori del Mit hanno sviluppato un algoritmo descritto sulla rivista Science Advances, che combina insieme le equazioni e i dati storici per identificare i segnali precursori degli eventi estremi.

Un algoritmo come spia di eventi catastrofici | NEWS METEO.IT

"Lo abbiamo applicato ai flussi di fluidi caotici che sono il Santo Graal degli eventi estremi. Sono presenti per esempio nelle piogge molto forti, nei gas delle turbine, nel fumo delle sigarette, nell'oceano, l'atmosfera e persino nel sangue. Abbiamo utilizzato  le equazioni che descrivono il sistema, insieme alle sue proprietà di base ricavate da simulazioni numeriche, ottenendo così i segnali precursori, ossia i segnali che ci dicono che qualcosa sta per accadere prima che l'evento estremo inizi a verificarsi" ha dichiarato Sapsis.

Un algoritmo come spia di eventi catastrofici | NEWS METEO.IT

Previsione

Ultime ore stabili

Ultime ore stabili

Si avvicina un'intensa perturbazione atlantica. Sabato torna la pioggia al Nord

Ultime news

Le news più lette