LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Irma, il devastante uragano ha raggiunto la Florida: gli ultimi aggiornamenti

Irma si trova a Nord di Tampa, in Florida. È stato declassato a tempesta tropicale, ma i suoi venti sono ancora molto forti

| Redatto da Meteo.it

L'uragano Irma ha raggiunto la Florida: al momento sarebbero almeno 5 le vittime, che si aggiungono alle 28 persone che hanno perso la vita nei Caraibi devastati da Irma. In tutto lo stato della Florida le autorità hanno disposto l'evacuazione di oltre 6 milioni di persone e più di 3,4 milioni di abitazioni sono rimaste senza elettricità. 
In queste ore l'uragano si sta dirigendo verso la costa ovest della Florida: secondo gli ultimi aggironamenti pubblicati dal National Hurricane Center statunitense, Irma si trova a Nord della città di Tampa e si sposta in direzione Nord-NordOvest a una velocità di circa 30 km orari, con venti fino a 120 Km/h.

Il governatore della Florida, Rick Scott, ha esortato gli abitanti delle zone più a rischio a evacuare rapidamente le proprie abitazioni: «possiamo ricostruire la vostra casa, non la vostra vita»

Irma, il devastante uragano ha raggiunto la Florida: gli ultimi aggiornamenti | NEWS METEO.IT

Irma è un uragano che ha mantenuto intensità da categoria 5 per 69 ore consecutive, battendo il precedente record atlantico di 42 ore. Categoria 5 indica la massima intensità possibile, inoltre è il secondo uragano più potente che sia mai stato registrato sull'Atlantico. Mercoledì 6 settembre ha devastato Barbuda, sul territorio francese di Saint Martin, dove si calcola che sia stato distrutto il 95% delle abitazioni, e secondo gli ultimi aggiornamenti ha causato la morte di almeno 28 persone nei Caraibi.

Anche se è stato declassato, prima alla categoria 1 e poi a tempesta tropicale, Irma sta portando venti molto forti e piogge intense, rendendo estremamente difficili gli spostamenti a cittadini e squadre di soccorso: anche a Miami molte strade sono completamente allagate.

Irma, il devastante uragano ha raggiunto la Florida: gli ultimi aggiornamenti | NEWS METEO.IT

La maggiore preoccupazione non solo è causata dal vento fortissimo ma anche dalle piogge e delle onde di tempesta (storm surge), l'effetto più devastante, che in alcune zone (Turks and Caicos e le Bahamas sudorientali) ha colpito la costa con un'altezza di 6 metri.
Attualmente il minimo di pressione all'interno dell'occhio di Irma è di 965 hPa, e nei giorni scorsi ha raggiunto i 914 hPa, un valore molto inferiore all'uragano Harvey (943 hPa): minore è la pressione all'interno di un uragano o tifone, maggiore è la sua intensità.

La temperatura del mare influisce sulla potenza di Irma

La temperatura della superficie del Mar dei Caraibi è di 30°C: l'anomalia infatti è di ben 2°C oltre la norma, un valore che non fa che aumentare la potenza distruttiva. 
L’aumento della temperatura superficiale del mare è un fattore determinante: per ogni mezzo grado in più di anomalia abbiamo un aumento di circa il 3% del contenuto medio di umidità atmosferica, vero e proprio carburante per perturbazioni, tempeste e uragani. Per questo motivo un’anomalia di temperatura superficiale del mare intorno ai 2°C, si traduce in un surplus di umidità considerevole capace di aumentare il potenziale rischio legato al passaggio dell'uragano.

La temperatura del mare influisce sulla potenza di Irma

Isole Vergini Britanniche: la devastazione dopo il passaggio di Irma

L'uragano Jose

Oltre a Irma, nell'Atlantico al momento c'è un altro uragano: Jose.
Si tratta di un uragano di categoria 2 e attualmente si trova a Nord-Est delle Isole Turks e Caicos, si sta spostando in direzione Nord-Ovest con venti fino a 105 km orari.

L'uragano Jose

Ultime news

Le news più lette