LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Inghilterra, la Royal Mail consegna la posta anche con i furgoni elettrici

Al via un periodo di prova di un anno con 9 esemplari su Londra e la sua periferia

| Redatto da Meteo.it

Furgoncini rossi con l'anima verde: sono quelli della Royal Mail, il servizio postale britannico, che ha accolto nella sua flotta composta da circa 49mila veicoli, nove vetture completamente elettriche. Si tratta, almeno per il momento, di una sperimentazione che durerà un anno e che impiegherà i nove prototipi nelle consegne in alcune zone di Londra. Potrebbe essere l'inizio di una svolta “green” da parte del servizio postale di Sua Maestà che ha acquistato le nuove vetture dall'Arrival un'azienda tutta inglese con base nell’Oxfordshire, nota precedentemente con il nome di Charge Auto, e di proprietà degli ideatori dell'ambizioso Roborace, il campionato di corse motoristiche, con vetture alimentate elettricamente a guida autonoma.

Uno dei furgoni che sta adoperando la Royal Mail

I vertici dell'Arrival hanno dichiarato che quelli testati dalla Royal Mail sono i primi furgoncini elettrici prodotti nel nuovo stabilimento di Banbury da oltre 10mila metri quadrati e con una capacità produttiva, interamente basata sull'uso di robot, di circa 50mila veicoli all'anno. I nuovi furgoncini di consegna hanno un'autonomia totalmente elettrica di 160 chilometri a ricarica. Ma la vera novità è il grande parabrezza che avvolge la posizione del conducente consentendogli avere un campo di visibilità più ampio rispetto agli altri veicoli e di riuscire a vedere pedoni e ciclisti senza utilizzare specchi o telecamere.

Uno dei furgonin della Royal Mail elettrici

Quello compiuto con Arrival è il secondo passo di Royal Mail verso l'abbattimento delle emissioni. Già lo scorso luglio, l'azienda aveva commissionato 100 veicoli elettrici alla Peugeot che saranno pronti per entrare in servizio dal prossimo dicembre.

Ultime news

Le news più lette