Il 2017 è stato l'anno più siccitoso degli ultimi 60 anni

All'appello mancano 40 miliardi di metri cubi d'acqua, otto volte il volume del Lago di Bracciano. Il deficit più grave nelle regioni di Nord-Ovest e in Sardegna

| Redatto da Meteo.it

L'anno 2017 è passato alla storia per essere stato il più siccitoso degli ultimi 60 anni insieme al 2001 con il 19% di precipitazioni in meno. In 12 mesi - spiega il nostro meteorologo Simone Abelli - sono mancati all'appello circa 40 miliardi di metri cubi d'acqua, otto volte l'acqua contenuta nel Lago di Bracciano. I deficit più pesanti si riscontrano soprattutto sui settori occidentali del Paese: al Nord-Ovest l'anno si è chiuso con il -35% della pioggia, al Centro con il -26%, al Sud con il -13%, ma è in Sardegna l'anomalia peggiore, con un deficit del -42%. Non bene neanche il resto del Paese con il -6% della pioggia al Nord-Est e in Sicilia.
A pesare sul bilancio sono stati i gravi deficit di inverno, primavera, estate e del mese di ottobre, mentre a settembre e novembre si è visto un recupero.

Il mese di dicembre 2017 è stato caratterizzato da temperature leggermente sotto la media, con le anomalie più ampie al Sud e sulle Isole, conseguenza delle varie irruzioni di aria artica intervallate da periodi più miti. Le precipitazioni durante l'ultimo mese dell'anno sono state complessivamente nella norma, con un esubero al Nord e un deficit di pari livello al Sud e Sicilia.

É stato un altro anno molto caldo con un'anomalia di +0.7°C che lo pone al 6° posto fra gli anni più caldi: fino a ottobre è rimasto fra i primi tre più caldi, poi le anomalie negative degli ultimi due mesi hanno abbassato la media. Fra le varie zone spicca il Nord-Ovest con quasi 1°C di anomalia.

Nel 2017 sono mancati all'appello 40 miliardi di metri cubi d'acqua
Nel 2017 sono mancati all'appello 40 miliardi di metri cubi d'acqua

Ultime news

Le news più lette