LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

I colori dell'autunno

In autunno le foglie si tingono con tonalità più calde e il paesaggio diventa un'esplosione di colori

| Redatto da Daniele Izzo

L’autunno è la stagione che ci accompagna lentamente verso l’inverno e per molti è sinonimo di malinconia perché segna il ritorno delle piogge, le temperature inesorabilmente iniziano ad abbassarsi e le giornate si accorciano. Dopo l'equinozio d'autunno, infatti, le ore di luce nell'arco della giornata diventano inferiori alle ore di buio. Ma l’autunno non è solo un periodo di passaggio tra le calde giornate estive e i primi geli invernali, sa anche regalare paesaggi mozzafiato. La natura diventa variopinta e si tinge di giallo, arancione, rosso o marrone.
Ma perché con l’arrivo dell’autunno il verde delle foglie degli alberi si trasforma e lascia il posto ad una esplosione di colori?

Foto ANSA
Foto ANSA
Foto ANSA
Foto ANSA
Foto ANSA
Foto ANSA
Foto ANSA
Foto ANSA
Foto ANSA
Foto ANSA
Foto ANSA
Foto ANSA
Foto ANSA
Foto ANSA
Foto ANSA
Foto ANSA

Il colore verde delle piante è dato dalla clorofilla, una sostanza presente in grande quantità nelle foglie nel periodo primaverile ed estivo. La clorofilla è il pigmento più importante per la produzione degli zuccheri (glucosio) che alimentano e fanno crescere la pianta. La clorofilla ha infatti la capacità di assorbire la luce solare e di utilizzarla come energia per trasformare l’acqua della linfa e il carbonio che compone il biossido di carbonio (comunemente chiamato anidride carbonica) presente nell’atmosfera in glucosio e ossigeno. Non a caso questo importantissimo processo prende il nome di fotosintesi clorofilliana, una reazione chimica che tutti noi abbiamo studiato da piccoli a scuola perché ritenuta alla base non solo della vita vegetale ma anche, grazie all’ossigeno prodotto, della vita dell’uomo sulla Terra.

I colori dell'autunno | NEWS METEO.IT

Con l’arrivo dell’autunno le giornate si accorciano, il sole si abbassa sempre più nel cielo e così la temperatura e la radiazione solare diminuiscono gradualmente: la fotosintesi clorofilliana rallenta e le piante si adeguano producendo sempre meno clorofilla mentre quella già presente tende a decomporsi. La sua minore concentrazione permette agli altri pigmenti presenti nella foglia, ma fino ad allora mascherati dall’abbondanza della clorofilla, di finalmente manifestarsi.

I colori dell'autunno | NEWS METEO.IT

Foto ANSA

Ecco che le foglie iniziano a mostrare vivaci colorazioni gialle, arancioni, rosse o  marroni. Ogni tipo di albero assumerà una colorazione propria in funzione dei pigmenti che contiene e in base al grado di diminuzione della clorofilla.

Il colore arancione è dovuto al carotene
(di cui le carote sono ricchissime), il giallo al pigmento xantofilla (tipico delle banane o del mais), il rosso scuro e il porpora all’antociano (presente nelle ciliegie, nell’uva matura e nelle prugne scure).

I colori dell'autunno | NEWS METEO.IT

E le piante sempreverdi? Pini e abeti ma anche molti arbusti hanno foglie rivestite da uno strato di cera e contenenti oli in grado di resistere al gelo e di proteggere la clorofilla.

Ultime news

Le news più lette