Slice 1 TGCOM24 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Green4all, il giardino pensile che si attacca agli edifici senza balcone

Dal grigio delle facciate al verde delle piante è la missione degli architetti Perricone e Rotondo

| Redatto da Meteo.it

Sognare di essere circondati dal verde come in un giardino, persino se si vive in una casa senza un balcone, ora è possibile. Francesca Perricone e Roberta Rotondo, due architetti romani, hanno inventato un’ingegnosa soluzione per aggirare questo ostacolo: Green4all. Si tratta di un piccolo giardino pensile che si aggancia agli edifici senza balcone. Questa piccola “serra ecosostenibile” utilizza fonti rinnovabili per la produzione di energia e di acqua e si alimenta con un sistema compost.

I giardini pensili di Green4all

Green4all alla sfida del mercato

Il progetto è stato incubato nell’acceleratore di startup H-FARM in provincia di Treviso e ha vinto 30mila euro grazie a un Fondo della creatività. Con questo sostegno e questi fondi, ora Green4all è diventato un prototipo pronto alla seconda fase di sperimentazione, quella che dovrebbe portarlo poi sul mercato. “Siamo partite da una domanda: se in molte zone delle grandi città, soprattutto nelle periferie, non è possibile intervenire in maniera strutturale, come possiamo diffondere allo stesso modo verde e benessere? - hanno raccontato in un’intervista all'Huffington Post - Così ci è venuta l'idea dei giardini che si attaccano, ideali per tutti quegli edifici che non hanno spazi esterni. Oltre ad essere costruiti con materiali riciclati, questi giardini sono pensati per migliorare le prestazioni energetiche della casa, facendo da 'cuscinetto termico'. Migliorano le strutture sia dal punto di vista funzionale, sia da quello estetico, architettonico e ambientale”.

Ultime news

Le news più lette