Emergenza plastica, Mediterraneo in trappola

Il report del WWF lancia l'allarme: il mar Mediterraneo è tra più inquinati al mondo e sono 134 le specie vittime di ingestione da plastica

| Redatto da Meteo.it

Il mar Mediterraneo è in trappola: l'allarme viene lanciato dal report del WWF che riporta dati davvero impressionanti sullo stato di salute del nostro mare, soffocato dalla plastica. Quello dell'inquinamento da plastica nei mari e negli oceani è un problema globale, specifica il WWF: "Stime recenti riportano come oggi siano presenti oltre 150 milioni di tonnellate di plastica negli oceani del mondo" e se le cose non cambiano in fretta, "entro il 2050 ci sarà, in peso, più plastica che pesce". In tutti gli oceani, dunque, la situazione è davvero grave, e il Mediterraneo è tra i mari più inquinati al mondo a causa della plastica.

Emergenza plastica, Mediterraneo in trappola | NEWS METEO.IT

Foto: ANSA

Il 95% dei rifiuti presenti in mare aperto, sui fondali e sulle spiagge del Mediterraneo è rappresentato da plastica, afferma il WWF. Il nostro mare è un bacino semi-chiuso, sulle cui coste vivono 150 milioni di persone e si affacciano ben tre continenti. Tra questi spicca proprio l'Europa che, dopo la Cina, è il secondo produttore di plastica al mondo.
Le specie animali che ingeriscono la plastica nel Mar Mediterraneo sono 134: 60 specie di pesci, le 3 specie di tartarughe marine, 9 specie di uccelli marini e 5 specie di mammiferi marini.

Emergenza plastica, Mediterraneo in trappola | NEWS METEO.IT

Foto: iStock/Getty images

L'inquinamento da plastica provoca enormi danni economici

Le conseguenze delle gravi condizioni in cui versa il Mediterraneo sono anche di tipo economico e danneggiano soprattutto il settore del turismo e quello della pesca. La plastica in mare influisce sulla pesca perché diminuiscono le catture, vengono danneggiate le imbarcazoni e gli attrezzi da pesca, e si riduce anche la domanda di pesce dato che i consumatori temono che le carni siano contaminate da plastica. Secondo i dati riportati dal WWF, ogni anno l'inquinamento da plastica infligge danni economici di circa 61,7 milioni di euro al settore della pesca dell'Unione Europea. Il settore del turismo, invece, deve far fronte a ingenti costi di pulizia e alla perdita di posti di lavoro dovuti a spiagge e porti sporchi e inquinati, che scoraggiano i turisti.

Emergenza plastica, Mediterraneo in trappola | NEWS METEO.IT

Foto: iStock/Getty images

Ultime news

Le news più lette