Cronaca Meteo: la situazione in tempo reale del 2 marzo 2016

Redatto da RedazioneIl 2 marzo 2016
ore 16:00

Prendete un fronte freddo molto intenso e veloce di provenienza nord-atlantica (questo è quasi obbligatorio). Mettete in mezzo al suo cammino l’imponente barriera alpina (così sul nostro versante la pressione atmosferica è più invogliata a “sprofondare” creando un bel minimo barico). Lasciate rosolare la Valpadana al sole marzolino per un paio di giorni aggiungendo un pizzico di Mediterraneo caldo (giusto per mettere “benzina sul fuoco”). Tagliate in due porzioni, in corrispondenza del Nord Italia, la potente corrente a getto che accompagna dall’alto dei suoi 9 km la perturbazione, in modo che le stesse due porzioni prendano due differenti direzioni (divergenza in quota) allo scopo di creare un “vuoto” sulle nostre regioni settentrionali (non è proprio un vuoto, ma piuttosto l’innesco di un risucchio di aria dal basso verso l’alto come vi capita di fare mentre bevete la vostra bibita con la cannuccia) che incrementi ulteriormente lo sviluppo la depressione già in formazione (la famosa ciclogenesi). Ora mescolate tutto molto rapidamente… fatto? Bene. Il piatto è pronto! Servitelo con abbondante ventilazione.

Dopo un pomeriggio di relativa calma, mentre al di là delle Alpi il fronte freddo si stava “caricando” come una molla (con una intensa nevicata che ha raggiunto anche la città di Parigi), assisteremo in serata a un rapido peggioramento a partire dalle Alpi e l’alta pianura padana con neve dai 700-1000 metri in su, piogge e possibili temporali in discesa dalla fascia prealpina verso le pianure. Fra la tarda sera e la notte il fronte temporalesco scorrerà velocemente verso sud-est andando a invadere il resto del Nord, le Marche, le regioni tirreniche e in parte anche la Sardegna. Al Nord la zone meno interessata dalle precipitazioni sarà quella fra il Piemonte sud-occidentale e il ponente ligure. Nel frattempo, grazie anche alla formazione del profondo vortice centrato in prossimità dell’alto Adriatico, i venti si faranno sempre più sostenuti in gran parte del territorio, con raffiche che facilmente supereranno i 60 km/h, ma che in alcune zone potranno soffiare anche oltre i 100 km/h. Naturalmente le precipitazioni potranno risultare localmente intense e, in una situazione di questo tipo, non si escludono anche brevi grandinate (chiaramente l’eventuale localizzazione di questi fenomeni è pressoché impossibile!).

Già nella notte, comunque, al Nordovest il tempo migliorerà (a parte i venti che resteranno forti). Domani in giornata le schiarite si faranno strada anche sulle regioni centrali tirreniche e in Sicilia, mentre i venti resteranno burrascosi e contemporaneamente si abbasserà la quota neve: 500 metri sulle Alpi orientali, da 500 a 900 metri lungo l’Appennino centro-settentrionale e in Sardegna, da 1000 a 1300 sull’Appennino meridionale. 

Simone Abelli, meteorologo

ore 16:00
Cronaca Meteo: la situazione in tempo reale del 2 marzo 2016
ore 14:30
Tempo soleggiato da Nord a Sud. I primi segnali del brusco peggioramento in Valle d'Aosta: sul Plateau Rosa sta iniziando a nevicare. 
ore 14:30
Cronaca Meteo: la situazione in tempo reale del 2 marzo 2016
Cronaca Meteo: la situazione in tempo reale del 2 marzo 2016
ore 11:30
Tempo stabile e soleggiato su gran parte della nostra Penisola. Residue piogge sulla Puglia, Sicilia settentrionale e Calabria.
ore 11:30
ore 07:00
Ecco l'immagine aggiornata del satellite. Come possiamo vedere, gli ultimi strascichi dell’attiva circolazione ciclonica presente sull’Italia interesseranno nelle prime ore di oggi (mercoledì) le regioni meridionali, lasciando poi il posto a un temporaneo generalizzato miglioramento del tempo. Già a fine giornata però tornerà a peggiorare al Nord per l’avvicinarsi di una nuova perturbazione- evidenziata nella stessa immagine, si tratta della prima perturbazione di marzo- che poi domani (giovedì) porterà maltempo su gran parte d’Italia, risparmiando solo il Nordovest
ore 07:00
Situazione
Gli ultimi strascichi dell’attiva circolazione ciclonica presente sull’Italia interesseranno mercoledì mattina le regioni meridionali. Seguirà quindi un miglioramento ma solo temporaneo con un graduale ritorno delle nuvole al Nord già dal pomeriggio. Queste precederanno un nuovo intenso peggioramento atteso in estensione entro notte non solo al Nord ma anche sul settore tirrenico con marcata instabilità che si tradurrà nello sviluppo di rovesci o temporali, attivati da una lingua di aria fredda in quota proveniente dalle alte latitudini. Giovedì le precipitazioni, pur in graduale attenuazione, interesseranno Nordest e Centrosud, specie sul Tirreno, e vivremo una giornata all’insegna dei venti forti con raffiche burrascose sul Tirreno e nelle Isole, anche oltre i 100 km/h in Sardegna. Anche la tregua successiva sarà solo temporanea. Infatti tra la seconda parte di venerdì e sabato è in arrivo una nuova perturbazione che coinvolgerà le regioni settentrionali a iniziare dal Nordovest e il Centro nel settore tirrenico; il Sud rimarrà ai margini con nuvolosità variabile in transito sabato e con una fase di intensi venti meridionali che favoriranno anche un rialzo termico.
Situazione
Oggi

Mercoledì nuvolosità varabile che lascerà spazio a fasi soleggiate, più diffusa inizialmente al Sud con le ultime piogge al mattino su Puglia, bassa Calabria e nord Sicilia, in aumento dal pomeriggio al Nord con le prime nevicate sui monti su Val d’Aosta e Piemonte. Seguirà una fase perturbata tra sera e notte, dapprima al Nord e poi nel settore tirrenico con fenomeni anche a carattere di rovescio o temporale e quota neve in calo, localmente sulle Alpi fino a 400-600 metri. Massime stabili o in lieve rialzo. Maestrale fino a forte in Sardegna, moderato in Sicilia, localmente anche nel resto del Sud.

Oggi
Cos'è successo nei giorni appena trascorsi?

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A FEBBRAIO 2016
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GENNAIO 2016
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A DICEMBRE 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A NOVEMBRE 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A OTTOBRE 2015
 
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A SETTEMBRE 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO AD AGOSTO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A LUGLIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GIUGNO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A MAGGIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A APRILE 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A MARZO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A FEBBRAIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GENNAIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A DICEMBRE 2014
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A NOVEMBRE 2014

Cronaca Meteo: la situazione in tempo reale del 2 marzo 2016
Cambia località