Cronaca Meteo: La situazione in tempo reale del 17 febbraio 2016

Il 17 febbraio 2016
ore 18:00

La circolazione atmosferica nell’area euro-atlantica rimane piuttosto caotica e caratterizzata dalla presenza di diverse strutture bariche che evolvono rapidamente. In pieno Atlantico è presente una zona di bassa pressione in avvicinamento alle coste europee: si tratta di una vasta saccatura protesa dal Mar Glaciale Artico verso l’arcipelago delle Azzorre, che si sta saldando alla vecchia area depressionaria presente fra l’Europa centro-occidentale e l’Algeria. All’interno di questa enorme struttura si muovono masse d’aria fredda di origine polare che accompagnano un lunghissimo sistema nuvoloso il quale si snoda per circa 7000 km dalla Scandinavia al tratto di oceano fra le Azzorre e le isole di Capo Verde. Questa vasta perturbazione si muoverà lentamente verso est, ostacolata dal tenace anticiclone di blocco posizionato fra i l’Europa orientale e la Russia. Durante il suo tragitto finirà per spezzarsi in due tronconi: quello più a nord procederà verso levante andando a interessare marginalmente anche la nostra penisola, mentre la porzione meridionale andrà a isolarsi sottoforma di vortice depressionario fra la Penisola Iberica e il Marocco. All’interno del varco che si verrà a creare fra i due rami della perturbazione, la pressione atmosferica tenderà a crescere rapidamente costituendo così un ponte fra la possente alta pressione atlantica (che ha fatto registrare valori eccezionalmente elevati oltre 1050 hPa in pieno oceano!) e l’alta pressione nord-africana che, dopo il rapido transito di una perturbazione fra il Sud Italia e i Balcani, tenderà ad espandersi gradualmente verso le nostre regioni sul finire della settimana, accompagnata da aria sempre più mite in risalita dalla zona del Sahara centrale. Questo ennesimo cambio di rotta delle correnti atmosferiche favorirà un nuovo assaggio di primavera e questa volta anche sulle regioni settentrionali.

ore 18:00
ore 17:00
Domani a causa della risalita di una perturbazione dalla Libia avremo il rischio di piogge forti nelle zone dell'estremo Sud. Attesi accumuli abbondanti e possibili temporali. 
ore 17:00
ore 15:00
Oggi il pericolo valanghe rimane marcato nella maggior parte dell'arco alpino. Domani non sono previsti cambiamenti significativi, ma nel weekend con il rialzo termico previsto il pericolo potrebbe aumentare. 
ore 15:00
ore 11:25
Nevicate in atto sulle Prealpi lombarde: ecco la situazione dalle webcam
ore 11:25
Cronaca Meteo: La situazione in tempo reale del 17 febbraio 2016
Cronaca Meteo: La situazione in tempo reale del 17 febbraio 2016
Cronaca Meteo: La situazione in tempo reale del 17 febbraio 2016
ore 11:00
Ancora piogge al Nord-Est e nevicate su Alpi e Prealpi lombarde e orientali.
ore 11:00
ore 8:30
Le precipitazioni di questa notte, come possiamo vedere dalle webcam in tempo reale, sono state a carattere nevoso su Alpi e Appennino settentrionale. 
ore 8:30
Cronaca Meteo: La situazione in tempo reale del 17 febbraio 2016
ore 7:00
L'immagine aggiornata del satellite ci mostra il vortice di bassa pressione che nelle prossime ore, insistendo sulla nostra Penisola, porterà ancora piogge al Centronord, con nevicate sulle Alpi; al Sud invece il tempo rimarrà tutto sommato buono e caratterizzato da temperature ancora ben al di sopra della norma, con punte che sfioreranno i 20 gradi. Domani (giovedì) il vortice depressionario, in allontanamento, favorirà un miglioramento del tempo in gran parte del Centronord godrà mentre il Sud verrà lambito da un’altra perturbazione e quindi vivrà un temporaneo e moderato peggioramento del tempo accompagnato anche da un calo delle temperature che limerà le punte più alte
ore 7:00
Situazione
La circolazione depressionaria attualmente presente in pieno Mediterraneo governerà ancora il tempo di domani con effetti in termini di nuvole e fenomeni su parte del Centronord e temperature che al Sud e in Sicilia rimangono ancora ben sopra la norma, con punte a sfiorare i 20 gradi. Giovedì andrà allontanandosi con miglioramento del tempo al Centronord mentre il Sud verrà lambito da una stretta e attiva depressione in risalita dalla Libia verso lo Ionio e vivrà un temporaneo peggioramento associato anche a un calo termico che limerà le punte più alte. L’ultima parte della settimana sarà in generale all’insegna di un tempo più stabile con pochi ulteriori e isolati fenomeni collegati a un’altra rapida saccatura in transito tra venerdì e sabato da nord verso la penisola e in allontanamento già domenica quando avremo una rimonta anticiclonica con tempo più diffusamente soleggiato e temperature in aumento anche sensibile al Centronord.
Situazione
Oggi
Mercoledì al mattino poco nuvoloso al Sud, nuvole altrove, più compatte e associate a precipitazioni sparse su ovest Sardegna, medio Tirreno, Emilia, Lombardia e Nordest con neve sulle Alpi oltre i 500-800 m. Nel pomeriggio ancora locali fenomeni in graduale esaurimento su Triveneto, nord Marche, interno del Centro e nordovest Sardegna. In serata peggiora al Nordovest. Temperature quasi ovunque in calo ma con punte ancora a sfiorare 20 gradi al Sud e in Sicilia. Venti moderati nelle Isole e localmente sulla penisola.
Oggi
Cos'è successo nei giorni appena trascorsi?

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A FEBBRAIO 2016
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GENNAIO 2016
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A DICEMBRE 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A NOVEMBRE 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A OTTOBRE 2015
 
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A SETTEMBRE 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO AD AGOSTO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A LUGLIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GIUGNO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A MAGGIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A APRILE 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A MARZO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A FEBBRAIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GENNAIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A DICEMBRE 2014
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A NOVEMBRE 2014

Cronaca Meteo: La situazione in tempo reale del 17 febbraio 2016
cambia località