LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Costarica, il Paese più rinnovabile al mondo

La piccola nazione centroamericana, nel primo semestre 2017, ha prodotto il 99% della propria elettricità grazie a idroelettrico, geotermia, eolico, biomasse e solare

| Redatto da Meteo.it

Diventare il primo Paese al mondo con un sistema elettrico alimentato completamente da fonti rinnovabili è ormai un obiettivo sempre più vicino.

Le montagne del Costarica

Un risultato ottenuto tramite politiche energetiche aggiornate

Il Costarica, poco più di cinquanta chilometri quadrati nel centro America, è riuscito nei primi sei mesi del 2017 a raggiungere il 99,35% di corrente prodotta grazie a idroelettrico, geotermia, eolico, biomasse e solare. Un risultato ottenuto con politiche energetiche perfezionate anno dopo anno: già nel 2016, il governo costaricano era infatti riuscito a coprire il 96,85% di fabbisogno elettrico grazie a fonti rinnovabili.

Merito soprattutto dell'energia idroelettrica

Nello specifico, dei 5.575 giga wattora prodotti nel primo semestre di quest'anno, il 74,85% è stato realizzato attraverso impianti idroelettrici, l'11,10% grazie ad energia geotermica, l'11,92% con impianti eolici, l'1,47% bruciando biomasse e lo 0,01% da energia solare. Solo lo 0,65%, dunque, è stato ottenuto da fonti fossili.

Il segreto? Uno stato piccolo e ricco di risorse

Il successo, che quindi rendere il Costarica un vero e proprio modello a livello globale, è sicuramente favorito dal fatto che si tratta di un piccolo stato, con meno di cinque milioni di abitanti e soprattutto ricco di risorse energetiche naturali. Nonostante tutto, si tratta pur sempre di un esempio positivo per tutti gli altri Paesi, che non possono fare altre che guardare al governo di San José con grande interesse.

Ultime news

Le news più lette