LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Cicloni in rotta di collisione: è l'effetto Fujiwhara

Cosa succede quando due uragani, tifoni o cicloni si scontrano?

| Redatto da Meteo.it

Spesso capita che in mare aperto si formino contemporaneamente divese tempeste e cicloni tropicali. Parliamo dell'oceano Atlantico e del Pacifico, dove non è rara la formazione quasi simultanea e la co-esistenza di due o più tempeste. Premettiamo che Uragani e Tifoni sono la stessa cosa, cambia solo la collocazione geografica: sull'Atlantico e sul Pacifico, ad est della linea del cambio data, quando una tempesta diventa intensa prende il nome di uragano; sul Pacifico ad ovest della linea del cambio data, invece, prendono il nome di Tifoni. Trattandosi di strutture spesso molto vaste, può capitare che l'azione di una influenzi l'altra, e viceversa. Ma cosa succede se due tempeste di scontrano?

Questo fenomeno, applicabile in diversi ambiti, è conosciuto come effetto Fujiwhara, dal nome del meteorologo giapponese che ha studiato la convergenza dei vortici. Quando due vortici ciclonici orbitano uno intorno all'altro è possibile che essi si uniscano formando un unico ciclone tropicale unico, talvolta più potente. Questo tipo di interazione si innesca solamente quando due cicloni si trovano ad una distanza inferiore ai 1.400 chilometri. 

Cicloni in rotta di collisione: è l'effetto Fujiwhara | NEWS METEO.IT

Una collisione tra due cicloni è possibile: sotto la soglia del 1.400 km di distanza i due cicloni interagiscono in una sorta di "balletto", piroettando uno intorno all'altro in rotazione antioraria nell'emisfero nord, oraria in quello sud. Il movimento dei due potrebbe poi trasformarsi in una spirale: i cicloni verrebbero così attratti l'uno verso l'altro al centro.

A questo punto si tratta di un gioco di forza: il ciclone più intenso tenderà ad assorbire quello più debole, ma quello che avviene dopo è tutt'ora oggetto di studio. In alcuni casi, quando i due sono di pari intensità, si può formare un ciclone più intenso, in altri l'interazione caotica tra i due potrebbe far affievolire e quindi far dissipare tutto, in altri ancora i due cicloni potrebbero allontanarsi di nuovo "rimbalzando via" in diverse direzioni.

Ultime news

Le news più lette