LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Cambio dell’orario: torna l’ora legale

Con l’ora legale 2017 lancette in avanti

| Redatto da Meteo.it

Nella notte tra il 25 e il 26 marzo 2017 tornerà l’ora legale: alle 2.00 di notte del 26 marzo sposteremo le lancette in avanti di un’ora: si dormirà un’ora in meno, ma le giornate si allungheranno. L'ora legale fa bene all'ambiente, ma il nostro organismo può risentire del cambiamento. Scopri i consigli per prepararti!

Cambio dell’orario: torna l’ora legale | NEWS METEO.IT

EFFETTI

Il cambiamento ha effetti molto positivi sull’ambiente: le giornate si allungano, consumiamo meno energia elettrica e riduciamo l’emissione di anidride carbonica. Tuttavia, può avere conseguenze fastidiose per il nostro organismo, che nei primi giorni può faticare molto ad abituarsi ai nuovi ritmi. I disturbi più comuni sono un aumento dello stress, della fatica e del malumore. In alcuni casi il jet lag può causare disturbi anche più gravi e, secondo alcune ricerche, a risentire maggiormente del cambiamento sarebbero i bambini e gli anziani.

CONSIGLI

Giocare d’anticipo può fare la differenza: siamo ancora in tempo per aiutare il nostro corpo ad abituarsi ai nuovi ritmi.
Per esempio, può essere molto importante cercare di sfruttare i giorni che mancano al cambio dell’ora per abituarci ad andare a letto un po’ prima del solito. Il nostro orologio biologico ne sarà certamente avvantaggiato quando arriverà il momento di spostare le lancette in avanti, e avremo meno problemi ad addormentarci. In generale, uno stile di vita sano è di grande aiuto anche in questo caso. Puntiamo in particolare su maggiore attività fisica e cura dell’alimentazione: meglio tenersi leggeri, soprattutto la sera, ed evitare alcolici.

CONSIGLI

Perché si cambia l'ora?

In primavera si passa all’ora legale per ottimizzare l’uso della luce solare e consumare meno energia elettrica. Quando le giornate torneranno ad accorciarsi, in autunno inoltrato, torneremo all’ora solare. Nel 1916 una legge ha introdotto in Italia l’ora legale per la prima volta e nel secolo scorso la sua durata è stata ripetutamente modificata, finché nel 1996 è stata fissata a 7 mesi.
In passato venivano fissati ogni anno dei giorni diversi per il cambio dell’ora, ma oggi il processo è più semplice e le date sono sempre le stesse: si passa all’ora legale nella notte dell’ultima domenica di marzo e si ritorna all’ora solare l’ultima domenica di ottobre.
Per arrecare il minor disturbo possibile, il cambio avviene sempre tra le 2.00 e le 3.00 della notte tra sabato e domenica.

► Svantaggi e vantaggi dell'ora legale

Ultime news

Le news più lette