Cambiamenti climatici, batteri sempre più resistenti agli antibiotici

Uno studio pubblicato recentemente su Nature Cilmate Change evidenzia il legame che sussiste tra i due preoccupanti fenomeni

| Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro

Tra le conseguenze devastanti dei cambiamenti climatici c’è anche l’aumento della resistenza dei batteri agli antibiotici. Resistenza che, attualmente, miete un numero di vittime da brividi: ben 700mila all’anno. L’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità), addirittura, stima che nel 2050 le morti dovute allo stesso motivo potrebbero salire a ben 10 milioni ogni anno. Un numero pari ai decessi per tumore e diabete messi insieme.
Questi dati allarmanti arrivano da uno studio pubblicato recentemente su Nature Climate Change. La ricerca è stata effettuata da Derek MacFadden, delle Università di Toronto e Harvard, affiancato da altri studiosi. In particolare, lo studio si è focalizzato sull’influenza che, negli Stati Uniti, proprio la temperatura esercita sulla resistenza dei batteri agli antibiotici. Per la precisione, sussisterebbe un legame profondo tra l’aumento medio della temperatura minima e l’innalzamento della resistenza agli antibiotici in tre batteri molto diffusi. Certo, le cause di questo fenomeno sono anche altre (tra queste, l’aumento della densità di abitanti in una determinata area e l’uso di antibiotici sempre più massiccio da parte della popolazione). Vero è che la temperatura risulta essere un parametro determinante. Dieci gradi di differenza tra i valori minimi che si registrano in diverse zone degli Usa portano, ad esempio, a differenze che variano dal 2,2% al 4,2% nel numero di infezioni a causa di batteri resistenti agli antibiotici.

Cambiamenti climatici, batteri sempre più resistenti agli antibiotici | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Ne consegue che, in un quadro climatico che vede un inesorabile aumento della temperatura globale, la preoccupazione degli scienziati è particolarmente elevata. L’invito è dunque quello di ridurre il più possibile l’utilizzo degli antibiotici, limitandosi ai casi in cui tali farmaci sono strettamente necessari. E, in generale, il suggerimento è anche quello di porre più attenzione al gravissimo problema dei cambiamenti climatici. Problema che dimostra di avere cause sempre più devastanti e imprevedibili in ogni angolo del Pianeta.

Ultime news

Le news più lette