LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Un gigantesco buco si è formato fra i ghiacci dell’Antartide: è la Polynya di Weddell

La polynya è più grande della Scozia e si è formata per una corrente di acqua calda che ha raggiunto la superficie causando lo scioglimento dei ghiacci

| Redatto da Meteo.it

Un enorme buco fra i ghiacci dell’Antartide è stato osservato dai satelliti della Nasa e della Noaa, l'ente meteorologico americano: è più grande della Scozia. Secondo gli scienziati il buco è identificabile con una polynya, termine di origine russa che descrive un'area di mare circondata dal ghiaccio che prende forma quando una corrente di acqua più calda risale dalla profondità, causando lo scioglimento del ghiaccio sulla superficie marina. In particolare, il grandissimo buco osservato in Antartide ha preso il nome di polynya di Weddell, dal nome dell'omonimo mare dell'Antartide in cui si è formato.

Un gigantesco buco si è formato fra i ghiacci dell’Antartide: è la Polynya di Weddell | NEWS METEO.IT

La polynya è stata osservata dai satelliti a partire dal 9 settembre. Non si tratta di un fenomeno eccezionale: la formazione di buchi tra i ghiacci viene osservata anche nell'Artico. Questa polynya, grande all'incirca 80.000 km quadrati, si è formata a centinaia di chilometri dal bordo del ghiaccio che ricopre la superficie marina dell'Antartide. Può capitare che si formino voragini di questo tipo anche più vicino al confine dei ghiacci, e in questi casi la formazione di buchi simili dipende anche dai venti che soffiano dal polo e allontanano il ghiaccio che si è formato più di recente sulla superficie del mare.

Ultime news

Le news più lette