LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Allenarsi col caldo estremo? Uno sforzo inutile

Il movimento fisico con temperatura superiori a 32 gradi non porterebbe a nessun tipo di risultato

| Redatto da Meteo.it

Fare attività fisica sotto il sole con temperature elevate, non solo è spiacevole, ma sarebbe anche uno sforzo assolutamente inutile. A sostenerlo sono i ricercatori dell’Università del Nebraska secondo i quali fare movimento fisico con temperature superiori ai 32 gradi non favorirebbe alcuno sviluppo nei mitocondri, la componente delle cellule che contribuisce alla produzione di energia. Per dimostrarlo, sono stati testati 36 volontari prima e dopo l’attività fisica in un ambiente temperato, caldo e freddo.

Allenamento con il gran caldo

Il risultato della ricerca è stato che a seguito ad un allenamento in un ambiente caldo, con temperature superiori ai 32 gradi, i mitocondri non si sarebbero attivati quasi per nulla. Da questo dato gli esperti hanno potuto dedurre che il caldo potrebbe non favorire lo sviluppo della struttura muscolare, né fornire un valido aiuto alla salute in generale. I risultati prodotti dallo sforzo fisico in ambiente caldo sono gli stessi che si sarebbero registrati se i volontari non avessero fatto alcun tipo di attività.

L'Università del Nebraska

Certo, sottolineano i ricercatori, con un allenamento prolungato sul lungo periodo i muscoli si potrebbero sviluppare comunque, adattandosi alle condizioni ambientali. Ecco perché il prossimo passo sarà testare le prestazioni fisiche su un arco temporale di tre settimane e non sulla singola performance. In generale, però, lo studio dell’Università del Nebraska rappresenta un primo passo verso una nuova frontiera della ricerca, ovvero l’impatto che il clima può avere sulle performance atletiche.

Previsione

Ultime ore stabili

Ultime ore stabili

Si avvicina un'intensa perturbazione atlantica. Sabato torna la pioggia al Nord

Ultime news

Le news più lette