Allarme microplastiche

Ritrovate nella pancia dei molluschi

| Redatto da Stefania Andriola

Uno studio di Greenpeace svolto tra Genova, Grosseto, l'Isola del Giglio, Ventotene e Napoli riporta notizia allarmanti per la nostra salute. Nelle pance dei pesci sono state ritrovate le microplastiche. Sono stati analizzati più di 200 organismi marini tra pesci e invertebrati comunemente consumati e pescati in Italia, come acciughe, triglie, merluzzi, scorfani, gamberi e cozze.

Allarme microplastiche  | NEWS METEO.IT

I pesci con la più alta frequenza di particelle di microplastica sono stati trovati intorno all’Isola del Giglio. La maggior parte delle plastiche scovate è fatta di polietilene (PE), il polimero con cui vengono prodotti imballaggi e prodotti usa e getta.

Allarme microplastiche  | NEWS METEO.IT

Nel Tirreno quindi è presente un elevato e diffuso inquinamento derivante dalla plastica ed è stata confermata purtroppo la presenza di microplastica anche negli organismi marini, oltre che nell’acqua di mare. La plastica che vediamo in mare e sulle spiagge rappresenta solo una piccola parte del problema. 

Allarme microplastiche  | NEWS METEO.IT

L’inquinamento marino derivante dalla plastica e dai contaminanti ad essa associati rappresenta un problema enorme su cui serve intervenire subito, partendo dalla drastica riduzione della sua produzione e dall’eliminazione della plastica usa getta e degli imballaggi.

Allarme microplastiche  | NEWS METEO.IT

Le microplastiche sono grandi pochi millimetri e spesso invisibili ed è molto preoccupante la loro graduale trasformazione in nanoplastiche, particelle ancora più piccole che quando vengono ingoiate dai pesci possono trasferirsi nei tessuti ed essere quindi ingerite anche dall’uomo, con rischi per la salute ancora sconosciuti.

Allarme microplastiche  | NEWS METEO.IT

Ultime news

Le news più lette