LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

L'acqua ha due forme molecolari diverse

Uno studio internazionale rivela come il liquido vitale possa assumere e anche coesistere in due diverse forme

| Redatto da Meteo.it

L'acqua, l'elemento naturale più prezioso per la vita, svela un'altra parte di sé. O meglio, una sua seconda composizione molecolare. A rivelarlo, su un articolo pubblicato su “Proceedings of the National Academy of Sciences”, è stato un gruppo internazionale di scienziati che ha confermato un'ipotesi scientifica che circolava almeno dal 1985: l'acqua ha una natura duale.

Una goccia d'acqua

Come si è arrivati alla scoperta

Per scoprirlo, il gruppo guidato dal professor Anders Nilsson, dell'Università di Stoccolma, ha illuminato con i raggi X un particolare tipo di ghiaccio, chiamato amorfo, e noto per passare, sotto temperature super fredde (-35 gradi centigradi), da un'alta a una bassa densità. L'esperimento è riuscito a dimostrare attraverso la rifrazione dei raggi X sulla struttura molecolare che il ghiaccio passava da uno stato liquido viscoso a uno meno denso, ma molto più viscoso.

Una versione ultra-viscosa

I risultati del test hanno portato i fisici di Stoccolma a chiedersi se l'acqua allo stato liquido potesse esistere, analogamente al ghiaccio amorfo, nelle due forme ad alta e bassa densità: “Le osservazioni sperimentali che abbiamo eseguito - ha detto Nilsson - ci hanno permesso di mostrare che l’acqua, a livello atomico, può esistere o addirittura coesistere in due stati ben diversi, un liquido viscoso e un cosiddetto liquido a regime ultra-viscoso, dalla densità molto più bassa”.

Ultime news

Le news più lette